top of page

FIMOSI E CIRCONCISIONE

CHE COS’E’ LA FIMOSI?

La fimosi è un diffuso restringimento della pelle (prepuzio) che ricopre a testa del pene (glande) per cui risulta difficile autonomamente il glande. Può essere congenita (quando fin dalla nascita e nei primi anni di vita si manifesta un restringimento prepuziale) o acquisita. In questo caso si manifesta in età adulta a causa di alcune malattie locali.  

Esistono forme di infiammazioni croniche che portano progressivamente al restringimento del prepuzio come le balanopostite del diabetico o il lichen scleroatrofico: una malattia che porta ad un progressivo ed inesorabile restingimento della pelle del prepuzio. 

Nei casi cronici l'unica soluzione è rappresentata da un intervento di circoncisione. Operazione oggi semplice anche per l'adulto e che, con le moderne tecniche chirurgiche, avviene senza bisogno di alcun ricovero e di alcuna anestesia generale. L'intervento è essenziale, non solo perché restituisce una qualità di vita sessuale eccellente, ma anche perché previene eventuali comparse di tumori maligni del pene, sempre possibili in questo tipo di infiammazioni croniche.

 

LA NOSTRA STRATEGIA IN CASO DI FIMOSI

Varia a seconda che si tratti di un piccolo bambino con una fimosi congenita o di un adulto.

Nel primo caso una accurata valutazione ci permetterà di capire se la fimosi è iniziale, con un’inziale incollamento della mucosa al prepuzio o se il restringimento è serrato. Nel primo caso, il medico provvederà ad una delicata retrazione della pelle fino alla scopertura del glande ed a successiva pulizia di tutto il materiale contenuto nello spazio tra glande e prepuzio. Successivamente i familiari dovranno continuare ad effettuare quotidianamente ripetuti esercizi di retrazione della pelle e scopertura del gande, per elasticizzare la pelle emantenere pulito il glande.

L'operazione di circoncisione invece è consigliabile solo se la fimosi è serrata e risulta impossibile scoprire il glande.

Nel caso di fimosi acquisita sarà necessario effettuare tutte le indagini necessarie per diagnosticare la causa che l’ha determinata, mentre la soluzione definitiva è ottenuta mediante un intervento di circoncisione.

Cos’è la circoncisione

Il termine circoncisione è mutuato dal latino e sta ad indicare “tagliare intorno”. Già nell’antichità, con un significato di iniziazione religiosa, si ritrovano pratiche di questo tipo. Alcune religioni come l’ebraismo e l’islam prevedono la circoncisione, spesso legata alle condizioni nomadi delle popolazioni che, prive di acqua, erano facilmente esposte a infezioni ricorrenti. Nei paesi occidentali la circoncisione viene eseguita solo nei casi di fimosi. La circoncisione come intervento estetico o anche per fini puramente pratici - per acquisire maggiori vantaggi nell’attività sessuale e per facilitare la propria igiene intima - viene richiesta, ma con minore incidenza.

I vantaggi di sottoporsi a un intervento di circoncisione

Molti studi hanno dimostrato che gli uomini circoncisi hanno una probabilità minore di essere affetti da svariate infezioni come l’HPV e il cancro del pene. Questo poichè la circoncisione determina un aumento dello spessore della cute che riveste il glande e che crea una barriera, diminuendo la possibilità di aggressione da parte di virus e batteri.

Una malformazione relativamente frequente è il prepuzio esuberante. II pene si presenta con un cappuccio in eccesso, che ricorda una tipica forma a “proboscide”. Il prepuzio esuberante può interferire negativamente con l’igiene intima e con l’attività sessuale associandosi spesso a eiaculazione precoce. Una percentuale elevata di maschi con prepuzio esuberante sviluppa una fimosi durante il corso della vita, legata alla possibile perdita di elasticità della pelle. È pertanto indicato intervenire precocemente riducendo la quota in eccesso di pelle, che provoca non pochi disturbi, inducendo contestualmente anche un notevole miglioramento della vita sessuale e dell’igiene intima.

Grossi benefici si possono ricavare nelle eiaculazioni precoci da eccessiva sensibilità, assai comuni nella condizione fimotica o di prepuzio esuberante, ove solo in casi eccezionali il glande rimane scoperto, rimanendo quindi estremamente sensibile in quanto ricco di recettori tattili. Tramite una circoncisione in casi selezionati, è possibile ridurre adeguatamente l’eccessiva sensibilità del pene con un percettibile aumento del tempo di eiaculazione dopo la penetrazione.

Fimosi e circoncisione del pene

La complicanza più comune della fimosi consiste nello strozzamento del pene provocato dall’anello fimotico, evento assai doloroso denominato parafimosi. Questa situazione richiede un intervento urgente di riduzione manuale, se possibile, o una incisione chirurgica, seguita dal trattamento definitivo di circoncisione.

Rischi della circoncisione

La circoncisione, se non eseguita alla perfezione, può dar luogo a numerose complicanze di varia gravità e di difficile risoluzione. Se non è eseguita correttamente, possono verificarsi ematomi importanti o può accadere che, dopo l’intervento, i lembi di pelle non siano stati incisi con simmetria, dando luogo ad una cicatrice storta ed esuberante con risultati cosmetici e funzionali talvolta gravi.

In mani inesperte il chirurgo può asportare quantità di cute eccessiva con difficoltà successiva nella ricostruzione dei margini. È fondamentale rivolgersi ad un chirurgo Specialista Andrologo o Urologo, con comprovata esperienza.

  1. Circoncisione con Stapler :

    • L’innovativo metodo con "STAPLER" coinvolge l’uso di un dispositivo a graffettatura chirurgica, riducendo il tempo chirurgico e promuovendo una guarigione più rapida attraverso la chiusura della ferita con punti metallici. La precisione del sistema a graffetta è un vantaggio chiave di questo approccio.

  2. Circoncisione Laser:

    • L’uso del laser per la circoncisione è una pratica moderna in cui un fascio di luce laser viene utilizzato per vaporizzare il tessuto in eccesso. Questo metodo offre vantaggi come una maggiore precisione e la possibilità di ridurre il sanguinamento durante la procedura.

bottom of page